Missione compiuta, avanti la prossima

Missione compiuta! Tutto d’un fiato, sono arrivato in tempo per la nascita di mia figlia: arrivo all’ospedale di Nan alle 4:50 del mattino, e Lisa vede la prima volta la luce del sole alle 6:21 del 8 dicembre.
Due mesi sono passati come un lampo, immerso nel verde inverno del nord della Thailandia, vivendo i ritmi della natura: arrivo che il riso é appena stato raccolto e riparto con il mais già alto due spanne.
Con la stessa velocità, quell’esserino nato di 2 kili e mezzo cresce a vista d’occhio, ma sopratutto cresce la consapevolezza della sua coscienza, e di quello che le sta attorno. Noi intanto impariamo a fare i genitori, a capire le sfumature di un pianto, di uno sguardo, di un verso, le uniche forme di comunicazione possibili per mia figlia.
Un altra cosa che vedo crescere e la mia casetta thai, la bannoi farang, ora manca solo più la pittura e gli interni, ma fortunatamente dopo poco tempo mi installano la fibra ottica, così posso restare in contatto con il mondo che ho lasciato ad occidente.
Dopo pochissimo prendo il ritmo e mi sento a casa: da ora di pranzo fino a verso cena vivo la vita con la famiglia, mille faccende e qualche giro in moto. Quando il sole scende, mentre tutti dormono, mi rintano nella mia bannoi e attraverso internet riesco ad essere presente in orari decenti per l’Italia.
Dalle mie scorribande con la moto, ho fatto molte foto e video, così ho trovato il tempo di montarle su una colonna sonora speciale, ed é uscito questo video.

Tutti i giorni mi informo sulle condizioni di mio papà in Italia, e questo e il motivo principale per cui mi trovo sulla via del ritorno: c’è bisogno della mia presenza, ed ecco pronta la mia prossima missione!
Un altro aspetto della prossima missione é quello professionale, devo sostanzialmente trovare dei lavori con i quali vivere 🙂 ho ricevuto diverse proposte e qualche interessante promessa, ma ora é venuto il momento di concretizzare… vengo anche per quello.
Due mesi bellissimi, una nuova missione altrettanto difficile, ma altrettanto stimolante, unico neo: mi manca da morire quell’esserino!
Già perché mi tocca rientrare in Italia da solo, a soli 2 mesi non c’è la siamo sentita di metterle la bimba su un pullman per 11 ore, di combattere con taxisti che mettono l’aria condizionata a palla, di fare code interminabili tra uffici ed ambasciata per farle il passaporto italiano, specie perché nonostante le elezioni appena effettuate (2 febbraio), i disordini in capitale non sono affatto terminati.
Infatti arrivato a Bangkok la mattina, dopo aver viaggiato tutta la notte, non c’erano i taxi: ho dovuto ricorrere a quelli abusivi che di solito evito come la peste.
Mancano poche ore al volo che mi riporta ad occidente, ma non me la sento di dire che rientro a casa:
-la casa dov’è?
-È il posto dove posso stare in pace, in pace con te.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Missione compiuta, avanti la prossima

  1. M ha detto:

    Auguroni e buona fortuna!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...